C Malattia venosa cronica

MALATTIA VENOSA CRONICA (M.V.C.) - Consigli pratici.

La M.V.C. ha una vasta diffusione nei paesi occidentali. In Italia indicativamente intorno al 30% negli uomini e 50% nelle donne e tende ad aumentare con l'età e nelle donne con le gravidanze. Inoltre il sovrappeso e l'obesità rappresentano secondo lo studio di Stoccarda un indice favorevole inquanto il 50% presentano problemi di varici, mentre rappresentano il 30% in quelli con peso normale. 

Attività Fisica
Camminate all'aperto quotidianamente almeno un'ora a passo svelto e costante. 
Sport consigliati: marcia, golf, jogging, nuoto, bicicletta e la cyclette (tutto amatoriale in caso di attività sportiva è opportuno un monitoraggio maggiore della vostra malattia. Tutte le altre attività sportive con prudenza!

Abbigliamento.
Indumenti poco comodi come jeans troppo attillati, cinture strette, pancere, cinti erniari, giarrettiere e ogni tipo di compressione che determini costrizioni localizzate danneggiano il sistema venoso e quindi devono essere evitati Comprese le calze in Denari (DEN).  Le scarpe devono essere comiùode, morbide a pianta piana senza rialzi a artifizi all'interno. Il tacco consigliato è di 3-5 cm da valutare caso per caso. Il piede deve essere libero di muoversi nella calzatura come compensatore del sistema posturale. 

Alimentazione.
Ricca in fibre idrosolubili, vitamine ed integratori flebologici indicati dallo specialista caso per caso. Occorre bere acqua in maniera adeguata. Evitare l'assunzione di sostanze voluttuarie come fumo, tabacco, droghe, alcool, ecc. Mantenere una dieta vegetariana con frutta, verdure, cereali, ecc. riducendo le carni rosse in particolare.

Igiene. 
Evitate assolutamente le doccie o bagni bollenti o sauna o bagni turchi o similari. Consigliata la doccia e l'idromassaggio in acque tiepide. L'utilizzo di getti di acqua fredda e calda sulla gamba non è scientificamente dimostrato che abbia beneficio meglio utilizzare creme specifiche o pezzature fresche. Curate con attenzione l'igiene dei piedi evitando screpolature, ragadi che favoriscono le infezioni. L'utilizzo della compressione elastica aumenta la esfoliazione cutanea e duque da secchezza, ma la stessa M.V.C. ha lo stesso effetto negli anni per l'alterato trofismo cutaneo. Per l'epilazione evitate cerette a caldo o strappi violenti sulla superficie cutanea. utilizzate creme idratanti specifiche o consigliate dallo specialista. I massaggi devono essere eseguiti con estrema delicatezza per evitare traumatisi indicato il massaggio connettivale ed il drenaggio linfatico manuale. 

Viaggi.
Evitate di rimanere a lungo immobili o nella stessa posizione, specie in estate. In caso di viaggi che superano le due ore necessitatr di una passeggiata o muovete spesso le gambe o alzatevi per cambiare posizione, oppure se in auto fare delle soste ogni 150-200 Km facendo una breve passeggiata almeno 10 minuti. 
In caso di pregressa trombosi venosa o embolia polmonare sentire il parere dello specialista prima di partire per le indicazioni terapeutiche preventive. 
In auto se non guidate allungare circa 20 volte flettendo il piede sulla caviglia duranet il viaggio.

Mare e Sole.
Evitate le ore di punta e state in case nelle intense giornate caldo umide, bagnare spesso le gambe con acqua fresca o con pezzature. Evitare dunque di stare troppo al sole immobili.
Consigliati latte solare, spray solari a base acquosa e protezione solare adeguata. Andare spesso in acqua!

Riposo durante il giorno.
Evitate sedie e poltrone troppo basse. evitando di appoggiare le gambe sui braccioli, meglio su superfici stabili ed uniformi, meglio se sollevate di 10 cm circa, rispetto alla seduta. 

Riposo a letto 
Si consiglia di dormire con gli arti inferiori in scarico con un tacco sotto alla rete di 10 cm circa (necessità che non siate cardiopatici o nefropatici, in tal caso sentite il parere dello specialista). 

Gravidanza
Vedi consigli per la gravidanza.

I consigli sono a cura del Dr A. Cataldi - ispirati dalla pratica quotidiana e dalle principali linee guida internazionali.