Cellulite

"Cellulite" o meglio PEFS 
(Panniculopatia Edematosa Fibro Sclerotica)

Il sottocute detto derma che vuol dire "serve a poco" negli anni si è rilevato un importante fucina metabolica.

Mentre gli antichi scopritori lo paragonavano ad una sorta di coperta per regolare la temperatura del corpo, adesso si iniziano a scoprire le interazioni ormonali e metaboliche con il resto dell'organismo.

Esso come il resto del corpo è sostenuto da connettivi e si adagia attraverso strutture filamentose alle fasce muscolari. Dunque risente anch'esso delle tensioni che esse esplicano, non per caso le principali degenerazioni del "grasso" o meglio adipe del sottocute sono correlate a livello della linea glutea, dei trocanteri e delle articolazioni principali specie quelle degli arti inferiori.

Gli eccessi alimentari il corpo in parte li elimina ed in parte le accumula, tutto correlato con il livello di fiamma correlato dal buon funzionamento tiroideo, ma non solo.

A volte vedo ragazze magre con PEFS prevalentemente fibrosa e  ragazze con obesità elevata che presentano solo una forma edematosa, buffo no? Ma se pensate alle fasce, alla loro dinamica, ai tipi di alimenti,...etc. tutto si spiega.

L'adiposità corporea può essere esterna e/o interna, gli studi fino ad ora hanno dimostrato che i soggetti che accumulano adiposità peri-viscerale hanno una maggiore mortalità rispetto ai soggetti "normali".

Esistono anche qui delle predisposizioni genetiche ad esempio la dispozione a Calzoni da Cavallerizzo è tipicamente genetica, ma se andiamo a guardare l'assetto di quel bacino si capisce ancora di più,... dunque genetica e metabolismo, genetica ed alimentazione è la base della terapia.

Vi auguro una buona giornata e buona navigazione.

A. Cataldi