Esempi di schemi alimentari

Mi viene chiesto spesso uno schema che vada bene per tutti, ma questo deve essere adattato allo stato di malattia del soggetto.

Ricordo che gli zuccheri effettivi sono quelli che rimandogno dal rapporto con il volume di fibre assunte.

Mattino: la fatidica colazione, basta andare in uno stato che non sia l'Italia che si vede che solo noi mangiamo il dolce con latte e caffe al mattino!

La regola deve essere, vi siete svegliati, il gruppo zero mangia quando ha fame gli altri in base all'adattamento per lo stato di salute del singolo mangia cibi meno concentrati ed in maggiore quantità. Se uno ad esempio non è malato può mangiare qualche frutto, ma deve alternare ovvero non tutit i giorni frutta e se la stagione non prevede la frutta e meglio non mangiarla.

Per colazione va bene un insalata ad esempio, se volete il dolce e siete di gruppo A e non avete problematiche con glutine o di tiroide o ovariche va bene anche i cereali. Il gruppo A è meglio sempre se non malato che li riservi a mezzogiorno.

Pranzo: cibi più complessi come legumi o carboidrati complessi, per chi può mangiartli tipo i cereali o la quinoa, ma in quantità minore e ben masticati. Se si deve fare lavoro di pensiero meglio non mangiare la carne per i gruppo A, B ed AB.

Sera: prediligere proteine ben digeribili ad esempio ovviamente non un ora prima di andare a dormire, il tipico tonno naturale con verdure ad esempio. Va bene anche pesce o altra carne, ma ricordate di associarli a verdure,.... sempre in base al vostro ABO. Il gruppo B digerisce lentamente le proteine dunque la sera meglio un piatto digeribile!
Il gruppo A la sera meglio non mangiare o un pasto non elaborato a base di carne bianca, verdure cotte o ortaggi.

Siamo fatti di proteine prevalentemente e dunque per ripararci abbiamo bisogno di queste, i connettivi del corpo ci mettono 180 giorni per ricambiarsi ad esempio mentre un tessuto intestinale da 24 a 78 ore. Capite, essi si ricambiano continuamente per adattarci alle stagioni, all'attività fisica ed agli alimenti stessi.

Ricordiamo alcune regole semplici:

gruppo 0: digerisce meglio le proteine selvatiche ed il pesce. Meglio che non mangino cereali a pranzo e cena, meno ne mangiano meglio stanno, vale anche per la frutta.

gruppo A digerisce meglio i cereali e pesce. Se mangia carni selvatiche, eccetto alcune carni bianche non riesce a digerirle, specie se le mangia la sera.

Gruppo B digerisce meglio i vegetali e legumi e carne, ma hanno una digestione lenta per quest'ultima. Dunque meglio che non la mangiano la sera.

Gruppo AB: digerisce bene cereali, legumi, verdure ed alcune carni.


Buona navigazione.
​​​​​​​Dr A. Cataldi