Interleuchina 6

Come agisce l'interleuchina 6?

Questa molecola detta IL-6 è una proteina trascritta nell'uomo dal gene specifico.

Essa agisce come citochina multifunzione, sia con ruolo pro- che anti-infiammatorio.

Viene secreta dai linfociti T e dai macrofagi per stimolare la risposta immunitaria, ad esempio in seguito a traumi, ustioni o ad infezioni.

Dunque viene secreta per eventi acuti.

L'interleuchina 6 se è carente riduce la resistenza e la reazione immunitaria in corso di infezione batterica ad esempio di S. Pneumoniae.

L'IL6 viene prodotta durante la contrazione muscolare, in particolare aumenta in maniera significativa durante l'esercizio fisico e precede la comparsa in circolo di altre citochine. In particolare si ritiene che durante l'esercizio fisico agisca in modo simile ad un ormone per mobilizzare substrati extracellulari e/o aumentare l'apporto di sostanze nutritive al muscolo.

Inoltre gli osteoclasti la secernono per stimolare la formazione di osteoclasti.

Le cellule muscolari lisce della tonaca media di molti vasi la producono come citochina pro-infiammatoria.

Come anti-infiammatoria la troviamo come inibitoria sul fattore TNF alfa ed IL1 e dall'attivazione dell'interleuchina 10 e dell'IL1Ral.

Essa è uno dei principali mediatori della febbre e della risposta di fase acuta al trauma o all'infezione. Attraversa la barriera emato-encefalica e ed iniziare la sintesi di PGE2 nell'ipotalamo provocando l'aumento della temperatura corporea e l'attivazione del catabolismo dei substrati energetici nei muscoli e nel tessuto adiposo.

IL6 viene secreta dai macrofagi quanto i batteri producono le PAMP (pathogen associated molecular patterns (motivi molecolari associati a patogeni).

I PAMP legano un gruppo di recettori importanti del sistema immunitario innato, i PPR, a cui appartengono i recettori Toll-like.

Questi recettori sono presenti sulla superficie cellulare e, quando legano un antigene, danno luogo ad una cascata di segnali che dà origine alla produzione di citochine infiammatorie.

Inibitori dell'IL6 tra cui gli estrogeni, sono impiegati ne trattamento dell'osteoporosi post-menopausale.

L'interleuchina 6 è prodotto anche dagli adipociti e si ritiene che livelli elevati di proteina c reattiva siano secondaria a questa molecola nei soggetti obesi.

In uno studio del 2009 è stata dimostrata la capacità dell'interleuchina 6, somministrata per via nasale, di migliorare il consolidamento associato al sonno dei ricordi emotivi.

L'IL6 stimola la sintesi delle proteine di fase acuta e la produzione di neutrofili nel midollo osseo. Favorisce la crescita dei linfociti B ed p antagonista dei linfociti T regolatori (ovvero i T-Suppressor).

IL6 ha mostrato interazioni proteina-proteinacon il suo recettore e con la glicoproteina gp130.

L'IL6 svolge ruoli importanti in molte patologie tra cui diabete, aterosclerosi, depressione, Alzheimer, tumore della prostata ed artrite reumatoide. Nel cancro metastatico si osservano livelli di IL6 sierici aumentati.

Il primo farmaco usato è stato il tocilizumab nell'artrite reumatoide, l'altro è il ALD518 in fase ancora sperimentale.


Buona navigazione

Dr A Cataldi