Patate

In passato le patate e le solenacee in genere hanno dato procurato e procurano morti in stalle o nelle persone, dati nel tempo man mano dimenticati, associati alla cattiva conservazione dell'alimento o all'alimentazione con patate germogliate. Ma attualmente si è visto che se la patata viene coltivata in condizioni di stress o in ambienti non idonei come meccanismo di difesa produce solanina. Di cui sotto si riportano alcuni dei 360 articoli presenti su pubmed. Il problema della solenina è che non viene distrutta con la normale cottura, la fortuna che in condizioni “normali” l'assorbimento è minore, ma in condizioni flogistiche cosa succede? Non si sa bene, anzi dopo aver letto 360 articoli dagli 50 ad oggi mi rendo conto che come altri prodotti, vede un utilizzo per i tumori, ma ancora siamo in alto mare sui multipli effetti che è capace, i quali dipendono anche dall'assunzione di farmaci o altri alimenti!
 
Dunque questo conferma la tossicità delle solenacee, categoria di piante diffuse su tutto il globo, temute dagli agricoltori in particolare perchè inducono la calcinosi degli animali o la morte per accumulo da epatopatia tossica. Per il consumo umano quelle commestibili tipo patate, peperoni, pomodori, etc, se assunte in periodi dell'anno non idonei o l'abuso può portare ad effetti tossici in soggetti predisposti o dopo fenomeni infiammatori intestinali ad esempio che possono aumentare i livelli di solanina. Di sotto un abstract ed alcune ulteriori considerazioni. Dunque dopo una colite mangiare pomodoro cotto non fa altro che mantenere lo stato tossico di malattia ad esempio, ma sul pomodoro faremo un capitolo a parte. 
Le recenti modifiche genetiche facilitano l'accumulo di alcaloidi! Se aumentiamo la resistenza ai parassiti non pensiamo che produciamo sostanze tossiche per questi parassiti? 
Ragioniamoci un po'prima di modificare secoli di genetica con superficialità!
Alcuni passi della letteratura,....
Vet Hum Toxicol. 1983 Febbraio; 25 (1): 13-5. Tossicologia di solanina: una visione d'insieme. Dalvi RR, Bowie WC.
La solanina è un glicoalcaloide tossico che ai accumula i in determinate condizioni in pianta di patata, germogli e tuberi in livelli che, se ingerito, può causare avvelenamento negli esseri umani e animali da fattoria. Tuttavia, la solanina ingerita è relativamente meno tossico del composto somministrato per via parenterale, probabilmente a causa della sua scarsa assorbimento, escrezione rapida e idrolisi solanina meno tossici nello stomaco. Tuttavia, l'avvelenamento solanina può causare un gastrointestinale, la sindrome nervosa e esantematosa abbastanza grave da essere fatale. Implicazioni di tossicità solanina in animali da fattoria e gli esseri umani sono discussi in questa panoramica.
 
Inoltre la solenina è stata correlata con ipeglicemia, alla spina bifida, ad intrferenze sulla mitosi tanto da proporlo come prodotto antitumorale, ma con effetti sistemici al dosaggio proposto elevati di cui attualmente non indicato!
Embryotoxicity of solanine and aspirin in mice.Bell DP, Gibson JG, McCarroll AM, McClean GA. J Reprod Fertil. 1976 Jan;46(1):257-9. No abstract available.
Potatoes and spina bifida.Renwick JH, Possamai AM, Munday MR. Proc R Soc Med. 1974 May;67(5):360-4. No abstract available
Glycemic effects of solanine in rats.Sato T.Jpn J Pharmacol. 1967 Dec;17(4):652-8. No abstract available.
Le modificazioni genetiche, la coltivazioni in cattività o altro porta le piante a difendersi con una risposta aumentata alla produzione di sostanze tossiche che noi ingeriamo e dunque ne vediamo nel tempo le conseguenze.
Biochim Biophys Acta. 13 dicembre 1995; 1240 (2): 216-28. Basi molecolari della glycoalkaloid indotta rottura della membrana. Keukens EA1, de Vrije T, van den Boom C, de Waard P, Plasman HH, Thiel F, Chupin V, Jongen WM, de Kruijff B.
In questo studio l'interazione tra i glicoalcaloidi alfa-caconina, alfa-solanina e alfa-tomatina e steroli nelle membrane modello è stato analizzato in modo sistematico utilizzando tecniche come la perdita della membrana, gli esperimenti di legame, l'estrazione detergente, microscopia elettronica, NMR e modellistica molecolare. Le proprietà più importanti per gli steroli di interagire con glicoalcaloidi si è rivelato essere una struttura ad anello pialla e un gruppo di 3 beta-OH, mentre per l'alfa-caconina il 5-6 doppio legame e il gruppo 10-metil erano anche di importanza. L'importanza delle interazioni zucchero-zucchero è stato illustrato dall'elevato effetto sinergico tra alfa-caconina e alfa-solanine, l'effetto di dispersione miglioramento di glicolipidi, e la perdita quasi completa di attività dopo la cancellazione di uno o più mono-saccaridi dalle glicoalcaloidi. I complessi formati che erano resistenti contro l'estrazione detergente esistevano di glycoalkaloid / sterolo in rapporto 1: 1 e strutture tubolari formate (alpha-caconina) con un monostrato interna di fosfolipidi, mentre con alfa-tomatina inoltre sono formate strutture sferiche. Sulla base dei risultati viene presentato un modello molecolare per glycoalkaloid indotta rottura della membrana.
 
Cancro Med. 2016 Novembre; 5 (11): 3214-3222. doi: 10.1002 / cam4.916. Epub 2016 10 ottobre. Inibizione della prostata crescita del cancro da solanine richiede la soppressione delle proteine ​​del ciclo cellulare e l'attivazione di ROS / P38 via di segnalazione. Pan B1, Zhong W2, Deng Z3, Lai C1, Chu J4, Jiao G5, Liu J6, Zhou Q7.
Solanina, una glicoalcaloide naturalmente steroideo a Nightshade (Solanum nigrum Linn.), In grado di inibire la proliferazione e di indurre l'apoptosi delle cellule tumorali. Tuttavia, il meccanismo di crescita delle cellule tumorali della prostata solanina di soppressione resta da chiarire. Questo studio indaga il meccanismo di inibizione della solanina sullo sviluppo del cancro in vivo e in coltura DU145 cellule di cancro della prostata umana in vitro. I risultati mostrano che l'iniezione solanina sopprime in modo significativo la crescita delle cellule tumorali in topi nudi atimici xenotrapianto. Solanina regola i livelli di proteina di proteine ​​del ciclo cellulare, tra cui ciclina D1, ciclina E1, CDK2, CDK4, CDK6, e P21 in vivo e in vitro. Inoltre, in coltura delle cellule DU145, solanina inibisce significativamente la crescita delle cellule. Inoltre, la somministrazione di NAC, una di ossigeno al tesoro attivo, riduce notevolmente la morte cellulare solanina-indotta. Il blocco del P38 MAPK chinasi non può sopprimere specie reattive dell'ossigeno (ROS), ma può sopprimere solanina indotta l'apoptosi delle cellule. Inoltre, l'inibizione di ROS da NAC inattiva via P38. Presi insieme, i dati suggeriscono che l'inibizione della crescita del cancro della prostata da solanina può avvenire attraverso bloccare l'espressione delle proteine del ciclo cellulare e indurre l'apoptosi tramite ROS e l'attivazione del pathway P38. Questi risultati indicano un potenziale terapeutico interessante di solanina per la soppressione del cancro alla prostata.
 
Mangiate i vegetali in base alla stagione, come pure la frutta ed i legumi.....
La scienza continua ad indagare, dunque immaginiamo patatite frutte con conservanti,
stabilizzanti, anti-deterioramento, etc, etc,.... buon appetito!

Alberto Cataldi