Ulcera venosa


Iniziamo a dire che l'ulcera è il fallimento della terapia medico-compressiva e della vostra scorretta alimentazione,... 

E'una lesione di continuo della cute "pelle" essa rappresenta il fallimento della terapia medica nella Malattia Venosa Cronica.

La sede tipica e malleolare interna o esterna (gamba). 

Difficilmente guarisce spontaneamente, necessita di cure specifiche: Compressione con bendaggio o calze elastiche, medicazione avanzate o semplici in base allo stadio della lesione, farmaci come le eparine ad esempio ed  integratori alimentari.

Occorre personale addestrato, non ci si improvvisa vulnologi (chi cura l'ulcera). 

Non può essere solo campo degli infermieri in quanto non è solo la medicazione quella che cura, ma anche lo stato metabolico e nutrizionale di quella persona, che se non adattato con terapie adeguate rallenta la guarigione fino a casi disastrosi. 

Spesso le medicazioni sono fatte di fretta, perché questo tipo di persone nel tempo diventano noiose per la maggior parte e dunque anche il sistema sanitario nazionale, le lascia da sole. 
Le terapie sono costose e tutti fanno finta di niente!

Buona navigazione, ma promettetemi di  riflettere: tutti voi un giorno potreste essere malati come queste persone,... 
Siamo dei corpi così fragili e deboli.

Racconto sempre una storiella: "Se prendete tre bambini di razze diverse 
con lingue diverse, dopo poco per empatia giocano tra di loro.
Se prendete tre adulti simili, si isolano."
E' così difficile comunicare?

Ricordate quando si applica uno schema di medicazioni per le ulcere deve agire almeno tre settimane ovvero più di 15 giorni e dopo accurato monitoraggio valutare se tutto procede bene, prima di decidere di sostituirlo!

Non dovete farvi abbindolare da colleghi che non vi chiedono nemmeno un controllo clinico.
Ricordate oltre all'alimentazione ed alle terapia mediche adeguate occorre che i vostri valori ematici (emoglobina, proteine, indici di flogosi, etc) siano nei limiti per guarire e occorre adattare l'alimentazione caso per caso in caso contrario,... sarà un eterno peregrinare e le ulcere tenderanno ad aprirsi di nuovo!

Dr A. Cataldi

Buona navigazione.