Vitamina K

Nel gruppo delle vitamine K ci soffermeremo momentaneamente sulla K2 (esistino 6 vitamine K di cui ai fini umani ne vengono utilizzate 3:
 la K1 nota per i suoi benefici coagulativi, la K2 di cui in breve tratteremo e la K4 che è ancora in studio).

La vitamina K2 è una recente acquisizione è partecipa al metabolismo del calcio. Essa impedisce al calcio di accumularsi nelle arterie e nei tessuti molli (rene, sottocute, sistema nervoso centrale, etc) invece facilità l'assorbimento a livello osseo.
La vitamina K2 agisce come protettiva dell'apparato cardiovascolare e previene l'osteoporosi. 
In particolare questa vitamina attraverso il processo biochimico di carbossilazione attiva la proteina MGP (Matrix Gla Protein) che impedisce al calcio circolante, se in eccesso, di fissarsi nei tessuti a formare dei cristalli.

Questo spiega poichè alcuni pazienti hanno solo arterie fortemente calcifiche ed altre miste o molli ovvero ricche di colesterolo.
Ricordate che lo scopo omeostatico del nostro organismo si rinchiude in una semplice regolare: 
risparmiare energia, eliminare gli eccessi o accumularli se persistenti.

La vitamina K2 agisce a livello osseo riducendo l'azione degli osteoclasti (cellule deputate a rimuovere osso) e carbossilando l'osteocalcina una proteina prodotta dagli osteoblasti attraverso la stimolazione 
della vitamina D. 

La vitamina K2 attivata (MK 7) viene formata dai batteri intestinali e viene assorbita dal colon e dalla sezione distale del tenue.
Negli alimenti è presente come MK 5, in particolare nella carne e derivati animali ed una volta introdotta con l'alimentazione viene 
trasformata dai batteri intestinali in MK 7.

La forma MK 7 e presente anche nella soia fermentata, nei formaggi fermentati ovvero dove c'è un attività batterica.

La dose giornaliera è di 25-50 microgrammi a tale dosaggio di norma non interferisce con gli anticoagulanti orali.
 
un apporto alimentare adeguato è difficile inquantonegli alimenti è presente in dosi cosi basse che per raggiungere la dose quotidiana si avrebbe un alimentazione smisurata, per questo deve essere assunta quotidianamente. Un unico alimento è ricco di vitamina K2 è questa è la soia fermentata (ma pensate anche agli effetti estrogenici di questa!)

Con l'età la vitamina K2 cala nell'organismo sempre più facilitando l'insorgenza di osteoporosi, malattie degenerative, etc. 

Le malattie croniche intestinali, la diarrea prolungata in seguito ad interventi o infezioni, la malnutrizione, l'epatite cronica, l'alcolismo ed il mieloma multiplo, uso prolungato di antibiotici.

Dunque come tutte le vitamine deve essere assunta quotidianamente.

Nell'arteriopatia cronica ostruttiva periferica (ACOP) segue la seguente classificazione sec A. Cataldi:

  • ACOP PREVALENTE CALCIFICA  
  • (CARENZA DI K2) 

  • ACOP PREVALENTE COLESTERINICA (ECCESSO DI COLESTEROLO, TRIGLICERIDI E SIMILARI)

  • ACOP MISTE (MULTIFATTORIALI)

ALLA BASE DELLO STRESS EMODINAMICO SE ESSO E' PERSISTENTE IN SEGUITO A SQUILIBRIO POSTURALE  I VASI SI ADATTANO ATTRAVERSO L'ACCUMULO DI SOSTANZE, QUESTO E' FACILITATO DALLA CARENZA DI K2.

... Pensate anche alle nefrocalcinosi ed altre calcificazioni d'organo!


Un saluto e buona navigazione, A. Cataldi.